Pesce grosso mangia pesce piccolo: Il caso studio di fuoridalforno.com – aggiornato!

Mesi fa ero intento a segnalare ai ragazzi di ninjamarketing la nostra ultima campagna dal titolo “fuori dal forno: azzera il prezzo di lancio a suon di share e mi piace”. una campagna di lancio prodotti da forno fatta per uno store di una piccola PMI italiana che da due anni vive di social media e che abbiamo avuto il piacere di seguire fino a Dicembre 2010!

L’idea è semplice.

Lunedì presentiamo i nuovi biscotti (o torte) su Facebook e Twitter, venerdì i biscotti vanno online sullo store. In questi 5 giorni  puoi abbassare il prezzo di lancio premendo like o facendo share della pagina!

Il progetto prende piede e lanciamo 6 o 7 prodotti: tra torte e biscotti. Le persone sembrano amare l’iniziativa ed in poco tempo portiamo la  pagina facebook.com/ilpanettone a diverse migliaia di fan.

Ecco le singole campagne chiuse:

  1. http://fuoridalforno.ilpanettone.com/it/canestrelli
  2. http://fuoridalforno.ilpanettone.com/it/torta-russa
  3. http://fuoridalforno.ilpanettone.com/it/biscotti-al-latte
  4. http://fuoridalforno.ilpanettone.com/it/torta-arancia-e-cioccolato
  5. http://fuoridalforno.ilpanettone.com/it/danesi
  6. http://fuoridalforno.ilpanettone.com/it/ciambella-di-nonna-rachele
  7. ..

Momenti di terrore.

Piccolo momento di terrore il giorno di lancio di fuoridalforno.com: il gigante Uniqlo lancia lucky counter : stesso meccanismo, ma su twitter!  …. fiuuuu!! abbiamo avuto la stessa idea, fortunatamente lanciata nello stesso giorno e su social network diversi; Sani e salvi entrambe!


PSFK racconta qua dell’esperienza di Uniqlo, mentre se avete accesso all’area privata di PSFK e cercate “Web 2.0 strategies for an outstanding Italian bakery” trovate tutta la nostra esperienza riguardo “fuori dal forno”.

Detto questo…

Mi dispiace solo non essere riusciti ad interessare il primo punto di riferimento italiano legato a queste azioni: ninjamarketing, anche perchè l’idea ci sembrava bella e funzionante, così come la loro form di segnalazione di news!

A quanto pare però a distanza di tempo abbiamo comunque avuto la benedizione dei ninja, certo in maniera trasversale (..diciamo così!): alla fine anche ninja lab e viral beat sono stati interessati al medesimo meccanismo addiritura citando il post  Più ti piace, Meno costa! Terranova lancia l’ecommerce su Facebook si legge che:

Sembra incredibile, ma il principio della nuova campagna Terranova, i cui concept e direzione artistica sono stati curati da Ninja LAB e la diffusione da ViralBeat, è proprio questo: sconti su ogni items che “Ti Piace”.

Insomma complimenti ai due pesci grossi!

Edit serale:

LOL i pesci grossi sembrano in aumento, si direbbero squali date le dimensioni, ottima idea anche per Toyota (blogpost) con likemyride, ma questi sono australiani non contano!

grazie a Bianca per tutte le segnalazioni!

Edit Giugno 2011:

I casi di social discount legati al tasto like aumentano: in questo articolo Mashable spiega la promozione  della linea profumi di Snoop Dogg.  Oltre lo stesso meccanismo, un altro particolare accomuna questa promozione alle altre citate sopra:

A rep for dotbox, the company behind the Facebook promotion, says she believes the “Likes” discount is an industry first.

SummIT 2010: col Ferro e col Silicio

Sono molto contento di segnalare un nuovo evento che si terrà a Brescia il 30 Novembre 2010, organizzato da CSMT e camera di commercio di Brescia.

Il nome dell’incontro chiarisce bene il fine della giornata – SummIT 2010: col Ferro e col Silicio, il futuro dell’industria e le tecnologie informatiche, imprenditori ed esperti a confronto.

Per il territorio è veramente un’occasione ghiotta da non lasciarsi scappare, una possibilità che sembra seguire l’onda di risveglio tecnologico bresciano che da un anno a questa parte si sta diffondendo in città ed in provincia.

Da pane web e salame, a Wave a Palo Alto, alla neonata Viral farm insieme a Shinystat e Keycode espositori in IAB, fino ai due quotidiani locali (Brescioggi e Giornale di Brescia) che approdano in maniera consistente (e gratuita) su ipad e sui social media; tutto sembra rafforzare l’idea che anche la nostra economia abbia alzato la testa e stia guardando all’innovazione tecnologica in modo serio.

Quella che segue è la lista degli interventi della giornata, sicuramente cercherò di non perdermi:

  • Daniele Lago, amministratore delegato di Lago – conosco bene il loro caso ma non mi è mai capitato di sentirlo raccontare dal loro amministratore delegato.
  • Oltre che la sessione del primo pomeriggio tenuta da Enrico Sasson – Harvard Business Review con Emanule Scotti – OpenKnowledge, Nicola Plmarini – IBM ed altri dal titolo “Le opportunità di business da non perdere”

Tutto al link – congressosummit.it, grazie a Giovanni Armanini e a Flaminio Squazzoni per la segnalazione.

Seminario sul Social Business all’interno del corso “ICT e nuove forme di organizzazione”

Oggi alle 14.30 presso la facoltà di Economia, Università degli studi di Brescia, terrò un piccolo seminario dal titolo “Social Business – un nuovo modo di fare impresa” all’interno del corso “ICT e nuove forme di organizzazione”. Qui o nell’immagine qualche informazione in più.

Qualla che segue è la presentazione hostata su slideshare. L’intento dello speech è di spiegare cos’è il social business (o cosa sarà…) partendo dal racconto dei suoi elementi costitutivi: enterprise 2.0 e social media.

Questi argomeni sono in continua evoluzione e fotografarne il dettaglio da presentare ad una classe universitaria non è facile: il rischio è quello di essere incompleti, per questo motivo in vista della presentazione ho preparato questa mappa mentale. Manca qualcosa?

Enterprise 2.0

Enterprise 2 - Virtualeco.org

Social Media

Social Media - Virtualeco.org

Social Business

Social Business - Virtualeco.org

Food 2.0 – comunicare un prodotto alimentare artigianale

Lo scorso sabato abbiamo presentato a Treviso un piccolo intervento focalizzato alla comunicazione e posizionamento di prodotti alimentari artigianali sulla rete. Qui sotto la nostra presentazione.

15 strumenti per fare Enterprise 2.0 con WordPress

Fare enterprise 2.0 con WordPress? No, cioè si, cioè quasi.

In questo post ho raccolto diversi temi che hanno un solo punto in comune: non servono per fare blogging, servono per fare Enterprise 2.0 (o almeno ci provano).

Non sarà questo post a rendere la vostra PMI una PMI 2.0, ma di certo i temi riportati qui sotto permettono di mettere mano con tutta facilità ai tools che generalmente compongono un progetto di Enterprise2.0: wiki, blog, social networks, boards… con tutta la semplicità che da sempre contraddistingue wordpress da altre piattaforme.

Ho diviso i temi per utilizzi aziendali:

  1. Knowledge management (Wiki & aggregators tools)
  2. Project Managment / Stay up-to-date (Microblogging tools)
  3. Human Resources (Forum, Boards)
  4. My Social Profile (Landing pages)
  5. PR / Sales / Marketing (Contact Manager)
  6. Customer care / collaboration (Forum, Social network)

Vi auguro un buon progetto pilota 😉

1.Knowledge management (wiki & aggregators tools)

wordpress wiki theme

WordPress wiki theme – 32$ – Un tema ben fatto, utile per la condivisione della conoscenza di un piccolo gruppo o per un singolo grande progetto. WordPress wiki offre molto: tree navigation, bread crumb navigation, rss per ogni sezione (categoria) ed un plugin sviluppato ad hoc per la gestione di domande e risposte oltre, ovviamente, alla possibilità di commentare le pagine.

KnowPress

KnowPress – 27 $ – Anche KnowPress permette di organizzare la conoscenza di un piccolo gruppo di lavoro. Knowpress è una soluzione più rigida rispetto a WordPress Wiki, si candida infatti ad esse un vero e proprio “gestore” della knowledge base, senza puntare alla collaborazione e alla co-creazione di contenuti. Le informazioni sono organizzabili in sezioni in modo gerarchico e ricercabili grazie all’utilizzo di tags e categorie.

Aggregator

Aggregator – Free – non permette di creare contenuti ma di organizzarli in una rete. Del tutto simile all’interfaccia di netvibes, Aggregator permette di organizzare feed rss e di mostrarli in una singola pagina. Potrebbe essere utile all’interno di una intranet per raccogliere informazione e monitorare gli aggiornamenti riguardanti un progetto, un cliente o un mercato.

2.Project Managment / Stay up-to-date (Microblogging tools)

LiveTwit

LiveTwit – Free – Rende la vostra istallazione di wordpress Twitter-centrica, evidenziando in un design del tutto simile al vecchio Twitter  solo i tweet degli utenti o delle hashtag salvate nelle preferenze. LiveTwit è utile per seguire un progetto o tenere traccia realtime degli aggiornamenti riguardanti un hashtag o un team di lavoro. Per darvi un’idea LiveTwit prende ispirazione da FloofFeed: un sito che raccoglie i soli tweet degli utenti di Mumbai riguardanti le condizioni meteorologiche.

P2 – Free – P2 è probabilment il tema più importante del 2010. Rivoluziona l’usabilità di wordpress permettendo commenti inline direttamente dall’homepage, editig e update real-time, in più ha chiari rss suddivisi per tags. P2 è una buona soluzione per un blog “ispirational” o di ricerca & sviluppo all’interno di una divisione.

GTD theme

GTD theme – Free – GTD ridisegna P2 per la gestione di progetto con il medoto Get Thing Done. Organizzare il lavoro in una intranet attorno a GTD theme permette al team di essere sempre aggiornato, allegare e condividere file, link e notificare tutti (o singoli membri del gruppo) riguardo importanti update.

3.Human Resources (forum, boards)

JobPress

JobPress – $79 – è un ottimo tema per trasformare WordPress in una bacheca di ricerca e offerta lavoro. Offre davvero molte possibilità: permette di dividere le offerte per  Freelance, Fulltime o Part time e segmentarle per le diverse aree aziendali. Live demo qui.

jobroller

JobRoller – 69 ai 159$ – Jobroller è un clone di Jobpress (o viceversa). Ha una lista pressochè infinita di features , una buona integrazione con i social network principali e la possibilità di gestire le transazioni.

4.My Social Profile (landing pages)

Visiting Card

Visiting Card – Free – Raccoglie in una landing page tutta l’identità digitale di una persona, organizzando social network, contatti e About.

MiniCard theme

MiniCard Theme – Free – Del tutto simile a Visiting Card ma con ajax e lightboxes per le immagini. Permette di aggiungere alla landing page il proprio stream di twitter ed ha diverse skin.

5. PR / Sales / Marketing (Contact Manager)

Rolopress

Rolopress – è un buon contact manager, permette di gestire profili personali ed aziendali. Ha dashboard editabili ed una buona interfaccia. I singoli contatti possono essere commentati da note, arricchiti da stream twitter e collegati ai profili aziendali.

Driftwood

Driftwood – Offre le stesse possibilità di Rolopress e anche se ancora immaturo mira ad avere una navigazione migliore rispetto al primo.  I contatti sono riordinabili alfabeticamente, possono essere esplosi per controllarne profili e commenti , altre azioni  come mail, download vcard, sono disponibili già dalla Home.

6. Customer care (forum, social network)

bbpress

Bbpress – Dagli stessi creatori di wordpress nasce BBpress, un forum leggero completo di diversi plugin . Bbpress ha una semplice interfaccia è facilmente customizzabile oltre ad essere integrabile con WP. BBpress può divetantare una buona soluzione per comunicare sia internamente che esternamente all’organizzazione.

buddypress
buddypress

Buddypress – su base wordpress, buddypress è sicuramente il tema principe del socialnetworkig, tanto da interessare intere community nello sviluppo di plugin, temi ed estensioni. BP si installa in 6 minuti e non ha problemi a supportare community molto numerose, out of the box offre già diverse features che trovate elencate sempre in home.

GuruQ

GuruQ – è un tema che promette molto bene, già dalla descrizione “Visitors can post questions to a Guru. The Guru can answer the questions via a WordPress admin screen.” Ad oggi però il tema è ancora in fase embrionale ed ha poco supporto.