Twitter is the new Youporn by @michelebertoli

Ho chiesto al mio amico @michelebertoli di raccontarmi un pò cosa succede in twitter fuori dai classici TT e dalle noiose hashtag. Il post che segue inquadra molto bene un trend in veloce ascesa. Finalmente il primo post di Virtualeco VM18, non scherzo.

Che Twitter sia uno strumento in grado di tirare fuori il meglio del peggio delle persone lo sappiamo tutti. Proprio pochi giorni fa ce l’ha ricordato la giornalista del Sole24ore con il suo #poernano.
Quello che forse molti ignorano è che tra i cinguettii si insinua uno scenario tanto popolato quanto inaspettato: il mondo del sesso.

Un vecchio meme recitava “Internet is for porn” ma difficilmente mi sarei aspettato un’invasione di questo tipo sul social network di Jack Dorsey.

Le prime a farci sognare con foto amatoriali postate su Twitter sono state le star americane. Dalla Hilton a Rihanna, tutte hanno pensato bene di deliziarci con foto più o meno hot. Scatti amatoriali, spesso self-shot, filtrati con applicazioni come Instagram.
Poco efficace, ad esempio, il tentativo di Miley Cyrus (10 milioni di followers) di spostare l’attenzione sui leggings multicolore:

O ancora una Gaga (31 milioni di followers) in lingerie che ci saluta da Melbourne:

Successivamente le starlette nostrane, per non farsi mancare nulla, hanno seguito a ruota le colleghe d’oltreoceano.
Una fra tutte, la nostra amata Canalis che ci ricorda i tempi andati del liceo pubblicando una fotografia in cui posa da professoressa sexy con scollatura mozzafiato:

Il feticismo dei piedi la fa da padrone nello scenario tricolore e le leader indiscusse del genere sono senza dubbio Justine Mattera:

e Roberta Beta (ex Grande Fratello, ndr)

L’aspetto interessante è sicuramente relativo ai numeri: le twitter-girls italiane, infatti, hanno decisamente meno followers ma twittano molto di più, dimostrando di puntare alla quantità piuttosto che alla qualità.

Fin qui, tuttavia, nulla di estremo.
E’ spingendosi un pò più in là nella rete che si approda su profili decisamente più spinti. Ragazze che postano le proprie foto come mamma le ha fatte in cambio di un retweet e ragazzi che offrono i propri servigi con tanto di prova fotografica della loro virilità.

Qualche esempio? La nostrana Dorothy che twitta dei propri momenti di piacere con tanto di hashtag in watermark sull’immagine (non si sa mai che qualche utente malintenzionato possa utilizzarla senza il suo consenso):

[NSFW]h*tps://twitter.com/DorothyElms/status/268020968830664704

Oppure Ashley, 20 anni e 10k followers, nella bio ama specificare la propria tendenza bisessuale e, per la serie “ti piace vincere facile”, twitta così:

[NSFW]h*tps://twitter.com/Ashley1992_20/status/269413322594590722


Le risposte si sprecano ed alcune non lasciano spazio ad interpretazioni:

[NSFW]h*tps://twitter.com/Hot_Cum/status/268029454218043392

Non potevano inoltre mancare gli scambisti. Coppie di tutto il mondo che utilizzano il profilo per proporre prestazioni per tutti gusti ed organizzare incontri.
Senza, ovviamente, dimenticarsi di condividere con il mondo intero attimi di intimità:

[NSFW]h*tps://twitter.com/hotcouple0821/status/268088862025322496

Non vi resta quindi che rimanere sintonizzati sugli hashtag dedicati che ci regalano centinaia di immagini per ogni giorno della settimana: #milfmonday, #tittytuesday, #wetwednesday, #thongthursday e #freakyfriday.

I tweet per ognuno di questi hashtag supera le 1.800 unità alla settimana e stupisce il fatto che vengano principalmente inviati da device mobili quali iPhone e Android.
Tra le lingue principali sicuramente l’inglese seguito dall’olandese e dal ceco.

Cosa ne pensate? Twitter è il nuovo Youporn?

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *