15 strumenti per fare Enterprise 2.0 con WordPress

Fare enterprise 2.0 con WordPress? No, cioè si, cioè quasi.

In questo post ho raccolto diversi temi che hanno un solo punto in comune: non servono per fare blogging, servono per fare Enterprise 2.0 (o almeno ci provano).

Non sarà questo post a rendere la vostra PMI una PMI 2.0, ma di certo i temi riportati qui sotto permettono di mettere mano con tutta facilità ai tools che generalmente compongono un progetto di Enterprise2.0: wiki, blog, social networks, boards… con tutta la semplicità che da sempre contraddistingue wordpress da altre piattaforme.

Ho diviso i temi per utilizzi aziendali:

  1. Knowledge management (Wiki & aggregators tools)
  2. Project Managment / Stay up-to-date (Microblogging tools)
  3. Human Resources (Forum, Boards)
  4. My Social Profile (Landing pages)
  5. PR / Sales / Marketing (Contact Manager)
  6. Customer care / collaboration (Forum, Social network)

Vi auguro un buon progetto pilota 😉

1.Knowledge management (wiki & aggregators tools)

wordpress wiki theme

WordPress wiki theme – 32$ – Un tema ben fatto, utile per la condivisione della conoscenza di un piccolo gruppo o per un singolo grande progetto. WordPress wiki offre molto: tree navigation, bread crumb navigation, rss per ogni sezione (categoria) ed un plugin sviluppato ad hoc per la gestione di domande e risposte oltre, ovviamente, alla possibilità di commentare le pagine.

KnowPress

KnowPress – 27 $ – Anche KnowPress permette di organizzare la conoscenza di un piccolo gruppo di lavoro. Knowpress è una soluzione più rigida rispetto a WordPress Wiki, si candida infatti ad esse un vero e proprio “gestore” della knowledge base, senza puntare alla collaborazione e alla co-creazione di contenuti. Le informazioni sono organizzabili in sezioni in modo gerarchico e ricercabili grazie all’utilizzo di tags e categorie.

Aggregator

Aggregator – Free – non permette di creare contenuti ma di organizzarli in una rete. Del tutto simile all’interfaccia di netvibes, Aggregator permette di organizzare feed rss e di mostrarli in una singola pagina. Potrebbe essere utile all’interno di una intranet per raccogliere informazione e monitorare gli aggiornamenti riguardanti un progetto, un cliente o un mercato.

2.Project Managment / Stay up-to-date (Microblogging tools)

LiveTwit

LiveTwit – Free – Rende la vostra istallazione di wordpress Twitter-centrica, evidenziando in un design del tutto simile al vecchio Twitter  solo i tweet degli utenti o delle hashtag salvate nelle preferenze. LiveTwit è utile per seguire un progetto o tenere traccia realtime degli aggiornamenti riguardanti un hashtag o un team di lavoro. Per darvi un’idea LiveTwit prende ispirazione da FloofFeed: un sito che raccoglie i soli tweet degli utenti di Mumbai riguardanti le condizioni meteorologiche.

P2 – Free – P2 è probabilment il tema più importante del 2010. Rivoluziona l’usabilità di wordpress permettendo commenti inline direttamente dall’homepage, editig e update real-time, in più ha chiari rss suddivisi per tags. P2 è una buona soluzione per un blog “ispirational” o di ricerca & sviluppo all’interno di una divisione.

GTD theme

GTD theme – Free – GTD ridisegna P2 per la gestione di progetto con il medoto Get Thing Done. Organizzare il lavoro in una intranet attorno a GTD theme permette al team di essere sempre aggiornato, allegare e condividere file, link e notificare tutti (o singoli membri del gruppo) riguardo importanti update.

3.Human Resources (forum, boards)

JobPress

JobPress – $79 – è un ottimo tema per trasformare WordPress in una bacheca di ricerca e offerta lavoro. Offre davvero molte possibilità: permette di dividere le offerte per  Freelance, Fulltime o Part time e segmentarle per le diverse aree aziendali. Live demo qui.

jobroller

JobRoller – 69 ai 159$ – Jobroller è un clone di Jobpress (o viceversa). Ha una lista pressochè infinita di features , una buona integrazione con i social network principali e la possibilità di gestire le transazioni.

4.My Social Profile (landing pages)

Visiting Card

Visiting Card – Free – Raccoglie in una landing page tutta l’identità digitale di una persona, organizzando social network, contatti e About.

MiniCard theme

MiniCard Theme – Free – Del tutto simile a Visiting Card ma con ajax e lightboxes per le immagini. Permette di aggiungere alla landing page il proprio stream di twitter ed ha diverse skin.

5. PR / Sales / Marketing (Contact Manager)

Rolopress

Rolopress – è un buon contact manager, permette di gestire profili personali ed aziendali. Ha dashboard editabili ed una buona interfaccia. I singoli contatti possono essere commentati da note, arricchiti da stream twitter e collegati ai profili aziendali.

Driftwood

Driftwood – Offre le stesse possibilità di Rolopress e anche se ancora immaturo mira ad avere una navigazione migliore rispetto al primo.  I contatti sono riordinabili alfabeticamente, possono essere esplosi per controllarne profili e commenti , altre azioni  come mail, download vcard, sono disponibili già dalla Home.

6. Customer care (forum, social network)

bbpress

Bbpress – Dagli stessi creatori di wordpress nasce BBpress, un forum leggero completo di diversi plugin . Bbpress ha una semplice interfaccia è facilmente customizzabile oltre ad essere integrabile con WP. BBpress può divetantare una buona soluzione per comunicare sia internamente che esternamente all’organizzazione.

buddypress
buddypress

Buddypress – su base wordpress, buddypress è sicuramente il tema principe del socialnetworkig, tanto da interessare intere community nello sviluppo di plugin, temi ed estensioni. BP si installa in 6 minuti e non ha problemi a supportare community molto numerose, out of the box offre già diverse features che trovate elencate sempre in home.

GuruQ

GuruQ – è un tema che promette molto bene, già dalla descrizione “Visitors can post questions to a Guru. The Guru can answer the questions via a WordPress admin screen.” Ad oggi però il tema è ancora in fase embrionale ed ha poco supporto.

4 thoughts on “15 strumenti per fare Enterprise 2.0 con WordPress”

Leave a Reply to Fabrizio Martire Cancel reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *