Mondi virtuali: arte e cultura, opere reali.

don.jpg

Aperta dal 20 gennaio al 3 marzo 2007, qui a Brescia, la mostra di Eva e Franco Mattes meglio conosciuti come 0100101110101101.org e curata da Domenico Quaranta dal titolo: LOL.
Direttamente dal comunicato stampa:

Per più di un anno, Eva e Franco Mattes hanno vissuto nel mondo virtuale di Second Life, esplorando il suo territorio e interagendo con i suoi bizzarri abitanti. Il risultato di questa “deriva” videoludica è una serie di ritratti caratterizzati dai colori brillanti, le luci artificiali, le forme poligonali e le prospettive surreali tipiche dei mondi virtuali. Nel loro insieme, questi ritratti mettono in luce i progressi tecnologici che permettono la creazione di identità alternative all’interno dei mondi simulati. Questi ritratti di avatar, che utilizzano immagini derivate dai videogame , possiedono una varietà di riferimenti culturali, psicologici, politici e sociali, che comprendono la relazione tra arte e sottocultura, tra arte contemporanea e generi tradizionali e tra l’arte e la vita stessa.

La mostra proponeva una serie di avatar femminili fotografati all’interno del mondo virtuale, alcune immagini sono presenti sul sito dello spazio espositivo che ha ospitato questo progetto: Fabio Paris Art Gallery.

gamescene.jpg

Oggi, venerdì 9 febbraio:

il canale satellitare Rai All News 24 trasmettera’ un documentario di un’ora dedicato a GameScenes, nell’ambito del programma “Tempi Dispari”. La trasmissione sara’ riproposta su Rai Tre sabato 10 febbraio alle ore 7.30. Partecipano alla trasmissione Matteo Bittanti (in collegamento da San Francisco) e Domenico Quaranta (in studio).

GameScenes è un volume che analizza il lavoro di 32 artisti internazionali facendo il primo punto di riferimento per l’arte fatta con e sui videogame, un’analisi dell’universo videoludico e delle sue svariate forme espressive, qui il link per poterlo acquistare.

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *