Gold Farm, minatori virtuali!

DownloadBlog riprende oggi un interessante notizia, che già qualche mese fa girava su MolleIndustria che intitolava il Post “L’assurda vita dei minatori virtuali cinesi”.

Gold Farm
Fra i differenti fenomeni (o lavori ?) che tutto il complesso di MMO ed economia virtuale generano troviamo quello del Gold Farm, in sintesi, un gold farmer è colui che gioca diverse ore ad un qualsiasi MMO, con il solo scopo di accoumlare ricchezze (in word of warcraft sono Gold) per poi rivendere per dollari/euro il frutto del proprio gioco/lavoro. In Cina (ma non solo..) la cosa ha impattato così fortemente che a poco a poco (molto poco direi.. meno di un paio di anni) si sono costituite differenti società dedite solo alla raccolta e alla rivendita di oro virtuale.

Struttura molto semplice
Tali società sono costituite da un gruppo dai 10 ai 40 giocatori, che lavorano per conto di chi si è assunto l’investimento, dal del trailer “Chinese Gold Farmers” documentario sull’argomento, dell’autore Ge Jin, ciò che risaltà è la condizione di lavoro/sfruttamento in cui questi ragazzi operano, difficle non pensare alla situazione dei primi lavoratori nelle catene di montaggio fordiste. Un paradosso per l’economia del lavoro? un elevatissimo investimento Teconologico: si pensi ai server, connessioni, reti etc.. per svolgere un lavoro totalmente alientante e ripetitivo; chi fa gold farming infatti non si gode il gioco, ma si limita ad esempio ad ammazzare per ore, ore ed ore lo stesso mostro, cattivo, bandito di turno che assicura un compenso maggiore rispetto ad altri. Così ammazza, prendi il bottino, aspetta che ritorni in vita e ricomincia. Una spiegazione ed analisi più lunga sul funzionamento di una gold farm la potete trovare qui da TerraNova.

Sempre lo stesso documentario “Chinese Gold Farmers” mette in luce un altro elemento molto particolare: il fatto che tali società abbiano problemi ad attivare account paypal, in quanto in Cina vengono spesso bloccati, in tal modo possono produrre ricchezza virtuale ma non possono riceverne i frutti; la soluzione viene dall’utilizzare prestanomi europei creando cosi un doppio flusso di capitali virtuali e reali dalla Cina all’America (dove c’è maggiore domanda) che fa però scalo in Europa.

I trailers/interviste di questo documento, sono tutti disponibili su You tube, il primo da marzo 06, il secondo ed il terzo sono stati messi online solo pochi giorni fa.

fonti:. downloadBlog , molleindustria, Castranova

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *