C’è chi si sposa …

Non è un evento isolato e non è la prima volta che accade; oggi, sulla homepage di Word of Warcraft Eu capeggia una news con la quale la blizzard inisieme ad altri 7,5 milioni di utenti si congratula con Delora e Rhovan (insieme nella foto sopra) per essersi uniti in matrimonio.. a quanto pare reale, realissimo a giudicare delle deliziose (?) fedi nuziali, con tanto di nickname inciso (!!!). Una non morta di livello 50 con la passione di cogliere fiorellini tra i campi potrebbe essere la vosta compagnia di vita 😉 ?!

Sono chi sono, digitale o analogico.

Sempre da slideshare una serie di interessandi slides che approfondiscono il tema dell’indentità personale/virtuale di ogni giocatore (cittadino) di SecondLife, riconoscendo e analizzando tre tipi di identità:

  • leggero cambio d’identità , quando l’ “io” reale e virtuale sono leggermente differenti.
  • Identità stabile, quando l’ “io” reale e virtuale coincidono pienamente.
  • cambio d’identità, quando l’ i”o” reale e virtuale non coincidono.
  • Rilevanti gli esempi di identità stabile !

    in tema, segnaliamo il primo concerto virtuale italiano, sempre in Second Life, il concerto di Luca Nesti si svolgerà il prossimo 14 Dicembre alle 21 ora italiana, la locandina :

    fonte:. TGMonline

    Pirati di Second Life: dollari non dobloni!

    E’ notizia di questi giorni: scioperi e proteste di diversi avatar di Second life (popolazione totale 1,5 milioni circa), il perchè !? E’ presto detto: un software (CopyBot) scappato di mano a Libsecondlife, un gruppo open source che collabora con Linden Lab, era nato per creare copie di backup degli oggetti di proprietà degli avatar (proprietà non la semplice possessione, SecondLife garantisce e riconosce la proprietà dei beni vrtuali creati.), giunto in altre mani è stato invece utilizzato per “clonare” alcuni oggetti per poi rivenderli per dollari Reali!

    A seguito delle diverse proteste Linden risponde proponendo l’esilio per gli avatar-pirati, ma non vieta l’utilizzo di tali sistemi di copia ne di sistemi di terze parti, l’obbiettivo della software house è quello di creare una fitta rete di applicazioni e tool, anche esterni, che possano migliora la vita in second life proponendo sempre novità.
    Per proteggere gli interessi di chi nel gioco ha creato un proprio bene virtuale e non se lo vuole vedere portar via, Linden Lab tenterà la strada del watermarking , in tal modo ogni oggetto sarà direttamente collegabile alla persona fisica e all’annesso avatar. DRM per oggetti virtuali ??!

    Come potrebbe essere affrontato lo stesso problema in altri mmo dove tale diritto di proprietà non viene garantito?Sarebbe solo una semplice violazione del codice, quindi della proprietà intellettuale o come nel caso di SecondLife questo potrà creare problemi anche all’intera Economi Virtuale del gioco, e non solo virtuale ?!

    Fonti :. punto informatico, telospiego, pcfacile.

    World of Warcraft, dieci giorni di demo gratuito!


    Blizzard anticipa l’espansione (the Burning Crusade) offrendo a chiunque ancora non abbia mai provato Word of Warcraft la possibilità di giocare 10 giorni gratuitamente, al termine dei quali si potrà mantere l’account creato pagando la normale tariffa mensile. A quando sembra il gioco viene regalato, se così non fosse è reperibile in qualsiasi negozio specializzato al nuovo prezzo di 19,90€.

    non credo siano in molti a leggere queste pagine senza avere mai provato questo “mondo” se così non fosse, è essenziale 🙂 .

    Altre ultime novità da Blizzard riguardano un intera Eciclopedia online dedicata al gioco veramente completa e sempre in espansione , infine è stato presentato sempre in questi giorni, un nuovo spot commerciale per la tv: simpatico quanto fortemente realistico ! (qui trovate un altro video-spot ironico: racconta una crisi di coppia dovuta all’arrivo del terzo incomodo, la blizzard!)

    fonti :. pcadvisor, Blizzard

    eAuction, eShop ed eMall come punto di incontro tra l’Economia Virtuale e l’Economia Reale.

    Queste slide illustrano come i normali canali di vendita possano essere sfruttati anche per la vendita di beni virtuali (da leggersi come terreni in second life, oggetti in qualsiasi altro mmo, etc..), i profitti di tale vendite potrebbero essere utilizzati per abbassare il costo degli abbonamenti mensili ??! .. vengono proposti alcuni esempi.