Pesce grosso mangia pesce piccolo: Il caso studio di fuoridalforno.com – aggiornato!

Mesi fa ero intento a segnalare ai ragazzi di ninjamarketing la nostra ultima campagna dal titolo “fuori dal forno: azzera il prezzo di lancio a suon di share e mi piace”. una campagna di lancio prodotti da forno fatta per uno store di una piccola PMI italiana che da due anni vive di social media e che abbiamo avuto il piacere di seguire fino a Dicembre 2010!

L’idea è semplice.

Lunedì presentiamo i nuovi biscotti (o torte) su Facebook e Twitter, venerdì i biscotti vanno online sullo store. In questi 5 giorni  puoi abbassare il prezzo di lancio premendo like o facendo share della pagina!

Il progetto prende piede e lanciamo 6 o 7 prodotti: tra torte e biscotti. Le persone sembrano amare l’iniziativa ed in poco tempo portiamo la  pagina facebook.com/ilpanettone a diverse migliaia di fan.

Ecco le singole campagne chiuse:

  1. http://fuoridalforno.ilpanettone.com/it/canestrelli
  2. http://fuoridalforno.ilpanettone.com/it/torta-russa
  3. http://fuoridalforno.ilpanettone.com/it/biscotti-al-latte
  4. http://fuoridalforno.ilpanettone.com/it/torta-arancia-e-cioccolato
  5. http://fuoridalforno.ilpanettone.com/it/danesi
  6. http://fuoridalforno.ilpanettone.com/it/ciambella-di-nonna-rachele
  7. ..

Momenti di terrore.

Piccolo momento di terrore il giorno di lancio di fuoridalforno.com: il gigante Uniqlo lancia lucky counter : stesso meccanismo, ma su twitter!  …. fiuuuu!! abbiamo avuto la stessa idea, fortunatamente lanciata nello stesso giorno e su social network diversi; Sani e salvi entrambe!


PSFK racconta qua dell’esperienza di Uniqlo, mentre se avete accesso all’area privata di PSFK e cercate “Web 2.0 strategies for an outstanding Italian bakery” trovate tutta la nostra esperienza riguardo “fuori dal forno”.

Detto questo…

Mi dispiace solo non essere riusciti ad interessare il primo punto di riferimento italiano legato a queste azioni: ninjamarketing, anche perchè l’idea ci sembrava bella e funzionante, così come la loro form di segnalazione di news!

A quanto pare però a distanza di tempo abbiamo comunque avuto la benedizione dei ninja, certo in maniera trasversale (..diciamo così!): alla fine anche ninja lab e viral beat sono stati interessati al medesimo meccanismo addiritura citando il post  Più ti piace, Meno costa! Terranova lancia l’ecommerce su Facebook si legge che:

Sembra incredibile, ma il principio della nuova campagna Terranova, i cui concept e direzione artistica sono stati curati da Ninja LAB e la diffusione da ViralBeat, è proprio questo: sconti su ogni items che “Ti Piace”.

Insomma complimenti ai due pesci grossi!

Edit serale:

LOL i pesci grossi sembrano in aumento, si direbbero squali date le dimensioni, ottima idea anche per Toyota (blogpost) con likemyride, ma questi sono australiani non contano!

grazie a Bianca per tutte le segnalazioni!

Edit Giugno 2011:

I casi di social discount legati al tasto like aumentano: in questo articolo Mashable spiega la promozione  della linea profumi di Snoop Dogg.  Oltre lo stesso meccanismo, un altro particolare accomuna questa promozione alle altre citate sopra:

A rep for dotbox, the company behind the Facebook promotion, says she believes the “Likes” discount is an industry first.

9 thoughts on “Pesce grosso mangia pesce piccolo: Il caso studio di fuoridalforno.com – aggiornato!”

  1. Fabrizio, scopro solo adesso della campagna di fuoridalforno.com, per aver trovato questo link come trackback sul post di ninja marketing. Non che io sia stupito, anzi…funziona sempre così.
    Comunque del caso Terranova ne abbiamo parlato anche qui http://www.socialmediamarketing.it/social-commerce-i-problemi-di-oggi-sulla-fan-page-terranova-e-lintervista-di-ieri-al-marketing-manager/

    Ci farebbe piacere una tua impressione a riguardo.
    ciao
    Enzo

  2. oltre le polemiche io direi che comunque i primi che l’hanno fatto sono i primi che ci guadagnano e voi siete stati i primi 😉 Complimenti!

  3. ciao Fabrizio il tuo update serale dimostra la mia teoria Albano-Micheal Jackson, con rispetto vi ricordo che noi siamo pesci piccolissimi, e che tutto nell’universo è ridimensionato dalla sua immensità. con amore e rispetto per il vostro lavoro vi saluto

  4. chissà perchè questo parlare di pesce mi riporta agli oceani rossi di W. Chan Kim …Ma sappiamo che la creatività crea mondi …con annessi oceani!!!
    E allora…”in culo alla balena” a tutti!!! 😉

  5. idea originale e bella
    complimenti a VirtualEco.
    Detto questo, non capisco la polemica.
    Se volevi tutelarti, facevi un brevetto prima di mandarla online, o una registrazione alla camera di commercio.
    Ma se la metti online e poi uno la vede gli piace e la replica, mi spieghi dov’è il problema?
    Una volta che butti online una cosa, o ci metti un copyright e ti tuteli o diventa di tutti.

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *